Pensieri prima della seduta

Ecco sto per entrare.. è proprio strano.. le prime volte mi sembrava di dover tenere tutto a mente per sapere cosa dire ora viene tutto così spontaneo… sono un fiume in piena .. mi sto ripetendo forse ?? E se fosse annoiato di me ?  A volte mi domando se sia sincero.. veramente… se ci crede alle cose che dice .. lo odio quando mi fa star bene…..  più mi fa stare bene  e più mi fa stare male… non capisce che così mi attacco di più e non voglio  non voglio avere  bisogno di lui…  le parole sono belle e l’attenzione al respiro e tutto quanto… ma poi…  mi sento ancora più abbandonata… e giro a vuoto a tormentarmi ….  e mi lecco le ferite …. e poi quando va in vacanza e mi lascia sola… che strazio !!!…Ma  adesso vedrà… gliela farò pagare!!  Sono arrabbiata  …starò in silenzio tutta la seduta!!… E magari… avrà capito che sto soffrendo anche se parlo di tutto il resto tranne che di me ?… Mi ricordo la prima volta… era già buio in autunno le giornate si accorciavano le foglie brillavano..  sì perchè sono  come le sfide con mio padre quando veniva a cercarmi in camera mia dopo che se n’era andato in giro per l’Europa per lavoro e io mi chiudevo  e  mettevo il muso… ad un certo punto non lo volevo vedere più …mi abbandonava ogni volta con quella  xxxx di mia madre e le sue crisi isteriche…. non si accorgeva dei miei tagli sulle braccia.…però  mi  abbracciava e  le sue parole mi calmavano… vorrei ancora arrivare a capire perchè… ieri… ho persino sognato G. che  in questo periodo non lo capisco proprio o forse sono io che non comprendo  il suo atteggiamento….ho paura che si spaventi … del mio passato …. perché mi ritrovo sempre a fare gli stessi errori ? ….come sono patetica  ! …E oggi dovrò andare persino in palestra… dove c’è quella stupida donna …sembra come L. quell’amica che ho perso un  tempo …. e  parla, parla… parla  in continuazione del rapporto con suo marito che va a rotoli … io ad ascoltarla in silenzio con il mio sorrisino ipocrita stampato sulla faccia … mi sembra tutto cosi ridicolo.. perché mi devo cacciare in tutto questo ?  Mi sembra di non valere proprio nulla , uno zero….e lui è sempre  qua ad aspettarmi ogni volta ad  ascoltarmi pazientemente …. non  lo sopporto! Vorrei andarmene via …l’altra volta ho pianto…lacrima su lacrima per tutta la seduta  era come se un muro si sciogliesse …. erano anni che non succedeva…. forse si tratta di trovare delle pagliuzze d’oro in mezzo a tutta questa immondizia,  questo disastro che è la mia vita …..ecco ora quel ragazzo dinoccolato dall’aria svagata sta uscendo … almeno se potessi tornare indietro nel tempo…. niente preoccupazioni…da ragazza puoi almeno dire la verità senza sforzo… senza colpa… andiamo…  ci diamo la mano…si comincia!!!

( Resoconto immaginario dei pensieri di una paziente prima di entrare in seduta )